Spumante Metodo Classico Rosé Pinot Nero Brut “Rosa Bruna”

Da un’accurata selezione di uve Pinot Nero dell’Azienda Agricola Lozza nasce questo Spumante Metodo Classico Rosè. Il colore è rosa tenue e brillante con un perlage fine e persistente. Il profumo è fragrante e floreale, con delicati sentori fruttati che tornano al palato con elegante ed avvolgente armonia. In bocca presenta grande freschezza, sapidità ed equilibrio, così come il finale lungo e persistente. Ottimo come aperitivo o per brindare in un momento di festa, elegante con crostacei e piatti di pesce. È consigliabile servirlo ad una temperatura di 4 – 6 °C.

ABBINATO CON

Light Seafood

PERFETTO PER

Nicoise Salad

Condividi i nostri vini con i tuoi amici e familiari

Descrizione

Da un’accurata selezione di uve Pinot Nero dell’Azienda Agricola Lozza nasce questo Spumante Metodo Classico Rosè. Il colore è rosa tenue e brillante con un perlage fine e persistente. Il profumo è fragrante e floreale, con delicati sentori fruttati che tornano al palato con elegante ed avvolgente armonia. In bocca presenta grande freschezza, sapidità ed equilibrio, così come il finale lungo e persistente. Ottimo come aperitivo o per brindare in un momento di festa, elegante con crostacei e piatti di pesce. È consigliabile servirlo ad una temperatura di 4 – 6 °C.

Zona di produzione: i vigneti sono situati in Lombardia, nel cuore dell’Oltrepò Pavese a circa 250 m s.l.m. con esposizione Nord-Ovest.

Caratteristiche del vigneto: il vigneto è stato impiantato nel 2005 con una densità di impianto di circa 4000 ceppi/ettaro ed allevato a Guyot Basso. Tutte le fasi di lavorazione sono effettuate in modo tradizionale rispettando i canoni dell’Agricoltura Biologica. La buona esposizione, pratiche agronomiche rispettose delle piante ed una metodologia di produzione attenta e meticolosa sono le caratteristiche fondamentali per una qualità superiore della materia prima.

Modalità di raccolta: esclusivamente manuale con selezione e cernita del prodotto.

Vinificazione: le uve, dopo la raccolta, sono trasportate alla cantina aziendale dove ha luogo la lavorazione. Si inizia con un leggero contatto delle bucce con il mosto per passare poi a una pressatura soffice tramite pressa pneumatica a polmone centrale per la separazione del succo dalle bucce. Si procede poi all’inoculo dei lieviti selezionati per attivare la fermentazione alcolica gestita a temperatura controllata e mai oltre i 16 °C. La permanenza sui lieviti si protrae per circa 20 giorni, il vino viene poi raffreddato a 8 °C e lasciato riposare in vasca. La caratteristica basilare del metodo classico è la lenta rifermentazione in bottiglia seguita da una prolungata maturazione a contatto dei lieviti. Il vino base viene imbottigliato (tiraggio) la primavera successiva alla raccolta, addizionato con lo sciroppo per la rifermentazione (Liqueur de Tirage) costituito da lieviti e mosto d’uva. Una volta sigillate con tappo a corona, le bottiglie vengono accatastate orizzontalmente nella parte sotterranea della nostra cantina. La bassa temperatura è fondamentale per ottenere un perlage fine e prolungato. La Cuvée Rosa Bruna riposa per 24 mesi durante i quali le bottiglie, periodicamente, vengono scosse per favorire il contatto delle sostanze liberate con tutto il liquido. Le bottiglie vengono poi poste a “testa in giù” su cavalletti chiamati “Pupitre” dove, quotidianamente, a mano, sono ruotate e inclinate di qualche grado in modo da far delicatamente confluire i depositi verso il collo. Al termine di questa operazione avviene la sboccatura: il collo delle bottiglie viene raffreddato a circa -20°C in modo che la parte di vino contenente le fecce sotto al tappo congeli e possa essere estratta. Si aggiunge, quindi, la Liqueur d’Expedition (uno sciroppo di vino) che compensa la parte di liquido persa. A questo punto la bottiglia viene chiusa con il caratteristico tappo a fungo e ancorato con la gabbietta metallica. Novanta giorni di ulteriore affinamento in bottiglia prima dell’inizio della commercializzazione.

Consulente di campagna: Lozza p.a. Roberto.

Enologo: Lozza Rebecca.

Consulente enologico: Saviotti Carlo.

Dati analitici: la scheda tecnica di ogni singolo lotto e consultabile in azienda.

VINO PER PASSIONE

Visita il nostro Vigneto

Intraprendi il viaggio con Lozza Viticoltori ed esplora come il tuo vino preferito passa dal seme, alla vite, alla tavola e l’intero processo coinvolto nel coltivare sapori, intensità e stile.